Cosa vedere a Bruges, splendida città del Belgio nonché principale centro abitato delle Fiandre? Tanto per cominciare, Brugge (questo è il suo nome Fiammingo) è il centro medievale meglio conservato di tutta Europa: una storia antica che è meravigliosamente incarnata e rappresentata dai musei, dai monumenti e dai parchi storici di questa città, ognuno dei quali meriterebbe una vacanza a sé per essere interamente apprezzato.

I monumenti di Bruges

Il punto di partenza per cominciare a esplorare Bruges è senz’ombra di dubbio il Markt, la piazza del mercato, una delle più pittoresche e suggestive dell’intero Belgio. Ed è in questa piazza che si staglia uno dei simboli della città, di sicuro una delle più importanti cose da vedere: il Belfort, una torre campanaria alta 83 metri e costruita tra il XIII e il XV secolo, al cui interno sono conservati preziosi documenti risalenti al periodo d’oro di Bruges. Dalla cima della torre si può godere di una vista stupenda: consigliato salirci!
Bruges, cosa vedereAltro importante monumento della città è la Basilica del Sacro Sangue. Si tratta di un complesso architettonico costituito da due edifici: la basilica di San Basilio inferiore, in stile romanico, e la basilica superiore, costruita invece in stile barocco. Risalente al XV-XVI secolo, in quest’ultima viene custodita la reliquia del Sacro Sangue, posta all’interno di una cassa d’oro tempestata di pietre preziose; e sempre in questo complesso architettonico è possibile ammirare dipinti della scuola di Van Dyck.
I monumenti di Bruges da vedere sarebbero ancora tanti: cercando di fare una scelta ragionata, suggeriamo ancora la cattedrale gotica del Santissimo Salvatore, il palazzo del Municipio e le Halles.

I Musei di Bruges

Bruges potrebbe essere definita come un autentico museo a cielo aperto con il suo centro medievale, il meglio conservato dell’intera Europa. Ma ci sono anche alcuni importantissimi musei che conservano indiscussi capolavori dell’arte mondiale.
Il primo da citare è il Groeninge Museum: questa struttura, il più importante della città, ospita alcuni preziosissimi quadri di arte fiamminga, dipinti da celebri maestri come Jan van Eyck, Hugo van der Goes, Pieter Brueghel, Hieronymous Bosch.
Altro museo da vedere a Bruges è il Gruuthuse Museum, che nelle sue 22 sale ospita un’importante collezione di arti decorative composta da mobili, intarsi in legno e preziosissimi arazzi.
E non va dimenticato l’Arentshuis Museum: qui al piano inferiore si trovano pizzi antichi e altre splendide testimonianze dell’artigianato locale, mentre al piano superiore sino esposte le opere del pittore e scultore Frank Brangwyn.

I parchi di Bruges
Non solo monumenti: Bruges è una città dove sono presenti anche diversi parchi pubblici, dove potersi ristorare all’ombra degli alberi. Il principale è il Minnewater, posto all’ingresso della città, con il suo laghetto centrale intorno al quale vengono spesso organizzati concerti ed eventi, soprattutto in estate.

Se la vostra permanenza a Bruges sarà breve, questo potrebbe essere il vostro piccolo itinerario di cose da vedere in 3 o 4 giorni. Se ci andrete, ci saprete dire se vi abbiamo consigliato bene o male sui luoghi da visitare!


Guide di viaggio correlate