Il clima delle Isole Cook è di tipo tropicale con un periodo piovoso da dicembre a marzo ed uno secco da giugno a settembre. Le precipitazioni sono abbondanti, ovunque, e corrispondono a circa 2000 millimetri nelle isole meridionali e a circa 1900/2800 millimetri in quelle settentrionali.

Il periodo migliore per andare su queste isole varia a seconda dell’area prescelta. Le isole settentrionali sono più vicine all’Equatore e sono caratterizzate da temperature più alte, anche se piuttosto stabili. L’arcipelago settentrionale è più piacevole da metà maggio a metà ottobre. In questo lasso di tempo le temperature sono mitigate dai venti alisei e le piogge sono meno frequenti.

Il periodo migliore per le isole meridionali è sempre quello compreso tra metà maggio e metà ottobre. Le temperature, però, sono inferiori rispetto a quelle delle isole settentrionali. Si consiglia, infatti, di portare con sé qualche felpa.

Per quanto riguarda la temperatura dell’acqua si può definire calda in qualsiasi mese dell’anno. Sia nelle isole settentrionali che in quelle meridionali, la temperatura marina si attesta intorno ai 24 gradi nei mesi di giugno, luglio, agosto, settembre ed ottobre.

Le Isole Cook si trovano proprio nella zona di formazione dei cicloni tropicali, che hanno origine nell’area settentrionale e poi migrano in quella meridionale. Solitamente, i cicloni si verificano nei mesi di novembre, dicembre, gennaio, febbraio, marzo e aprile. Sono però più probabili in dicembre, gennaio, febbraio e marzo. Se si sceglie dunque di andare alle Isole Cook in questi mesi, bisogna fare particolare attenzione.


Guide di viaggio correlate