Innsbruck è il centro più caratteristico del Tirolo, in Austria, e si colloca tra le splendide montagne del Nordkette e tra due fiumi, l’Inn e il Sill. Oltre allo spettacolo naturale, se ci si chiede cosa vedere la città offre anche un interessante patrimonio storico e monumentale, con i suoi palazzi in stile gotico e rococò.

La Maria-Theresien-Strasse e il centro storico

Maria-Theresien-Strasse è la via principale di Innsbruck sulla quale si trovano alcuni dei monumenti più rappresentativi della città, primo fra tutti l’Arco di Trionfo, che venne fatto costruire per celebrare il matrimonio di Leopoldo II, prima che divenisse imperatore d’Austria; proseguendo si può ammirare la Colonna di Sant’Anna, la Annesaule, risalente al 1704 ed eretta in occasione della celebrazione della vittoria contro le truppe bavaresi.
Il centro storico di Innsbruck è ricco di palazzi e monumenti di particolare interesse; percorrendo la Herzog-Friedrich-Strasse, una strada lastricata di ciottoli molto caratteristica, si arriva alla piazzetta che ospita il Goldenes Dachl, che rappresenta uno dei simboli della città. Questo è un balcone con copertura in lamine di rame dorate e decorato da una serie di stemmi e scene incise. Il balcone risale alla fine del Quindicesimo secolo, quando fu voluto dall’imperatore Massimiliano I, in occasione della celebrazione del matrimonio con Bianca Sforza.
Tra gli altri monumenti del centro storico si segnalano il vecchio municipio cittadino, l’Altes Rathaus, con la sua torre di 56 metri, il palazzo di Mozart, e il Mercato Coperto.

Il palazzo imperiale di Hofburg

Si tratta del palazzo che veniva frequentato dall’imperatrice Sissi che si caratterizza per lo splendido parco dal quale è circondato, e per gli edifici che si trovano nelle vicinanze, prima fra tutte la bella chiesa di corte, la Hofkiriche, chiesa gotica realizzata nella seconda metà del Sedicesimo secolo per volere di Ferdinando I che la volle dedicare al nonno Massimiliano I e che ospita infatti il monumento funebre dell’imperatore del Sacro Romano Impero, decorato con scene della vita di Massimiliano scolpite sul sarcofago in marmo. A rendere ancora più spettacolare il tutto sono state collocate 28 statue in bronzo che raffigurano i parenti dell’imperatore in grandi dimensioni. Tra le statue spiccano quelle realizzate da Albrecht Dürer, oltre a quella raffigurante re Artù, uno dei personaggi storici ammirati da Massimiliano.

La Cattedrale di San Giacomo e i musei

La Dom St. Jacob è uno splendido esempio dello stile barocco delle chiese tirolesi ed è stata oggetto di numerosi rifacimenti nel corso della storia, fino alla versione attuale che risale all’inizio del Diciottesimo secolo.
Tra i musei da vedere a Innsbruck citiamo il Ferdinandeum, nel palazzo di Museumstrasse, uno dei principali musei della città e che ospita diverse collezioni, a partire da quella preistorica, fino ad una grande collezione gotica. Oltre a questo merita una visita il Museo dei Cristalli Swarovski.

La locanda più antica d’Austria

Nel centro di Innsbruck si trova la locanda più antica di tutta l’Austria, che risale al 1390: si tratta della Gasthof Goldener Adler, la locanda dell’Aquila d’Oro che è nota per essere stata frequentata da molti personaggi storici, i cui nomi sono scritti all’entrata. Tra questi potrete trovare Mozart, Paganini, Goethe e Hofer.