Verona, città di storia, di cultura, di arte e dell’amore, grazie alla fama della romantica storia tra Giulietta e Romeo. Ma questa bella ed antica città offre moltissimi altri motivi per visitarla ed è in grado di accontentare tutti i gusti, da chi ama la storia a chi ama l’arte, i musei, la musica, la buona cucina, ognuno può trovare quello che desidera tutto racchiuso in una elegante e vivace cornice di palazzi, monumenti e vie che si snodano su un tracciato rimasto quasi immutato dall’epoca dei romani.

La casa ed il balcone di Giulietta e Romeo

Shakespeare, con la sua opera ha creato un mito attorno alla casa di Giulietta tanto che da tutto il mondo arrivano gli innamorati di ogni età per promettersi eterno amore. Molti i matrimoni celebrati in questa casa, sul balcone di Giulietta e Romeo, e nelle ville dei dintorni in cui, secondo la leggenda si è svolta la tragica storia d’amore. Gli innamorati possono non solo celebrare il matrimonio, ma anche festeggiare l‘anniversario, celebrare il blessing e la promessa d’amore, chiudendo poi la cerimonia con un Brindisi d’Amore. Il Comune di Verona ha istituto un apposito sito con tutti i servizi necessari che ovviamente si chiama Sposami a Verona.

L’Anfiteatro Romano o “Arena”

I duemila anni di storia della città sono degnamente rappresentati dal simbolo di Verona, non meno importante del celebre balcone e cioè l’Arena di Verona. L’anfiteatro romano costruito, nel primo secolo d.c., è situato proprio al centro della città nella Piazza Brà. Tra gli importanti palazzi di epoche e architetture diverse predomina l’Arena, a testimonianza della sua importanza ai tempi dell’impero romano. In duemila anni di storia è sempre stata la sede di spettacoli ed intrattenimenti di diverso tipo. Ai giorni nostri è universalmente conosciuta per le importanti manifestazioni che vi si tengono, in particolare il Festival Lirico Areniano, nato nel 1913, che mette in scena ogni anno opere monumentali che ben si prestano agli spazi dell’anfiteatro, una tra tutte l’Aida, rappresentata per ben 54 stagioni.

Piazza delle Erbe

Da sempre centro della città, Piazza delle Erbe sorge nell’area dell’antico foro romano e come allora rappresenta il centro economico e politico della città, ma soprattutto un vivace mercato di frutta e verdura. Il palazzo del Comune, risalente al XII secolo si affaccia sul lato nord mentre sul lato ovest si trova l’elegante palazzo Maffei barocco noto per la sua scala elicoidale che dal sotterraneo arriva al soffitto senza sostegni centrali. Di fronte al palazzo una imponente colonna di marmo bianco del 1500 su cui sovrasta la statua del simbolo di Venezia, il Leone di S.Marco.

Piazza dei Signori

Vicina a Piazza delle Erbe troviamo la Piazza dei Signori o PiazzaDante, nata nel medio evo attorno ai palazzi degli Scaligeri. Una piazza monumentale circondata dalle logge e dagli archi che collegano i vari palazzi monumentali, tra questi troviamo il Palazzo del Comune che si estende fin qui da piazza delle erbe, il Palazzo del Cansignorio più noto come Palazzo del Tribunale costruito nel 1300 come palazzo-fortezza, di cui rimane solo il torrione, la restante parte dell’edificio risale al 1500. Al centro della piazza l’imponente statua in marmo di Dante, collocata nel 1865 per celebrare il sesto anniversario della nascita.

Il Museo di Castelvecchio

Molti sono i musei di Verona, ma il più importante è indubbiamente il Museo di Castelvecchio. La sede del museo è il una fortezza militare costruita da Cangrande II della Scala nel 1300. Gli Scaligeri vollero questa fortezza per difendersi sì dalle invasioni esterne, ma, soprattutto, dalle rivolte popolari e lo collegarono con l’altra sponda dell’ Adige con il ponte fortificato di tre arcate, destinato solo al loro passaggio, per garantirsi una via di fuga. Dopo secoli di utilizzo militare il palazzo è diventato sede del Museo di Castelvecchio che rappresenta una delle raccolte più importanti dell’arte italiana. Vi sono esposti oggetti di ogni genere, dai paleocristiani, fino ai dipinti settecenteschi. Le raccolte sono collocate in 29 sale disposte in ordine cronologico e molto ben ambientate. Dall’arte orafa lombarda ai dipinti del Mantegna e del Tintoretto, il museo espone una collezione veramente diversificata di opere.

Cattedrale di S. Maria Assunta, duomo di Verona

Situato al centro dell’antica città romana, il Duomo sorge nella piazza omonima. La cattedrale Il Duomo è considerato una delle chiese più belle di Verona. La costruzione risale al 1187, nel luogo in cui sorgeva la prima chiesa cristiana della città. E’ stata più volte ristrutturata, ampliata e modificata prima di assumere l’aspetto attuale, gotico e romanico assieme. La facciata è caratterizzata da uno stupendo protiro, un rosone al centro ed un interessante portale. L’interno è ampio e solenne, valorizzato da molti capolavori tra cui una pala dell’Assunta del Tiziano.

Shopping in Via Mazzini

Dall’Arena fino a Piazza delle Erbe si percorre la via dello shopping, Via Mazzini che è caratterizzata da una miriade di negozi dalle grandi marche ai più accessibili, tutti frequentati da tanti turisti soprattutto stranieri, in cerca del capo più o meno esclusivo. Dare un occhiata però anche alle vie laterali per trovare interessanti negozi, meno conosciuti ma molto interessanti.