Firenze è il capoluogo della Toscana, la culla del Rinascimento, il cuore della lingua e della cultura Italiana, e Patrimonio dell’Umanità dichiarata dall’UNESCO. Le strade del centro storico ancora parlano di pittori, artisti, scultori, che hanno fatto la storia d’Italia e arricchito di opere d’arte tutto il mondo. Tutti i principali musei del mondo espongono almeno un capolavoro proveniente da Firenze o prodotto dal genio di uno degli illustri fiorentini. E’ una delle città più famose al mondo e meta di turisti provenienti dall’Italia e dall’estero attirati dal suo fascino e dalla sua storia.
Una città a misura d’uomo, il centro storico è facilmente visitabile a piedi, percorrendo con piacere le antiche strade su cui si affacciano le antiche botteghe e si respira aria di antichi odori e sapori.

S. Maria del Fiore, Battistero e Campanile di Giotto

Nella meravigliosa piazza S. Giovanni troviamo il duomo di Firenze consacrato a S. Maria del Fiore cioè alla Madonna della città di Florentia e sorto dalla ristrutturazione di precedenti edifici sacri. Solo a costruzione già ultimata, nel 1400 venne progettato e realizzato il famosissimo Cupolone del Brunelleschi che lo rende ben visibile anche da lontano. Un’opera d’arte che ancor oggi desta stupore per la maestria e la tecnica con cui è stato realizzato. Ma la cattedrale mancava ancora di un elemento essenziale, la facciata, rimasta solo parzialmente decorata. La facciata che oggi vediamo è stata realizzata nella seconda metà del 1800 con marmi bianchi, rossi e verdi simili a quelli delle opere già esistenti.
D fronte al duomo si erge l’imponente battistero di S. Giovanni a pianta ottagonale. Di forme geometriche perfette, è tutto rivestito di marmi bianchi e verdi che disegnano eleganti decori su tutta la superficie e che risalgono al XI-XII secolo, mentre il battistero ha origini molto più antiche. Tre bellissime porte in bronzo ne consentono l’accesso all’interno.
A fianco al duomo il campanile di Giottodel XIII secolo che rappresenta uno dei migliori esempi del gotico fiorentino. Rivestito di marmi bianchi verdi e rossi come il duomo, è alto 85 metri e dalla sua sommità si gode una bellissima veduta di tutto il centro storico della città.

Piazza della Signoria

Piazza della Signoria ha sempre rappresentato il cuore civile e politico della città. Sulla piazza dominano al centro la fontana del Nettuno e uno dei simboli della città, il Davide di Michelangelo. La piazza è delimitata da un lato dal Palazzo Vecchio o Palazzo della Signoriacon la caratteristica torre. Il palazzo era la sede del della Signoria ed abitazione della famiglia Medici. Al suo interno importanti opere d’arte, affreschi, sculture, dipinti dei maggiori esponenti dell’arte fiorentina. Michelangelo, Vasari, Donatello, Ghirlandaio sono solo alcuni dei grandi nomi che hanno lavorato qui.

Galleria degli Uffizi

La galleria degli Uffizi è uno dei principali musei del mondo per la ricchezza e l’importanza delle collezioni di dipinti e statue esposte. Nata nel 1581 per volere di Francesco de’ Medici con le collezioni medicee ha continuato a raccogliere le opere dei più importanti artisti delle varie epoche fino al patrimonio attuale che vanta migliaia di quadri e sculture.
I capolavori esposti sono indiscutibilmente tra i più rilevanti al mondo: Michelangelo, Leonardo da Vinci, Caravaggio, Raffaello, Botticelli, ma sono solo alcuni degli artisti italiani. Importante è anche la collezione di artisti stranieri, anche qui con i nomi e le opere più significativi ed importanti di tutte le epoche, Rubens, Duhrer, Rembrandt, Velazquez, e molti altri ancora.
Il museo è suddiviso in sale tematiche, per scuole e stili, ed in ordine cronologico, dalla sala Archeologica e dalle sale del Medioevo in poi.
Da non trascurare la notevole collezione di statue e la collezione di disegni e stampe e l’architettura dell’edificio con corridoi, portali e vedute panoramiche.

Palazzo Pitti e Giardino di Boboli

Sulla collina di Boboli è stato edificato il palazzo Pitti, probabilmente su progetto del Brunelleschi. Un imponente palazzo rinascimentale successivamente rimaneggiato, ampliato e modificato nel corso dei secoli. Il Palazzo ospita una serie di importanti musei, dalla galleria Palatina con quadri di Tiziano, Raffaello, Caravaggio, Rubens e molti altri, alla galleria d’arte moderna che, in trenta sale raccoglie quadri in grado di dare una visione completa dell’arte italiana dal neoclassicismo fino ad oggi. I musei non sono solo dedicatri alle raccolte di quadri, nel palazzo troviamo anche il museo degli argenti, il museo delle porcellane, il museo delle carrozze.
Il giardino di Boboliè un meraviglioso esempio dei famosi giardini all’italiana del XVI secolo. Più che un giardino può essere considerato una vera e propria opera d’arte per la sua architettura fantasiosa ed elegante e per la serie di costruzioni, statue ed ornamenti che lo rendono indiscutibilmente un museo all’aria aperta.

Ponte Vecchio

Ponte vecchio è il più antico ponte di Firenze ed uno dei più amati dai turisti di tutto il mondo che ogni giorno si affollano per ammirare le opere di artigiani orafi e le gioiellerie. Composto da tre archi, e con le caratteristiche botteghe che si affacciano lungo il passaggio centrale e con al centro la statua del più famoso orafo, Benvenuto Cellini.


Guide di viaggio correlate