L’arcipelago delle Maldive è composto da un gruppo di atolli a sud-sudovest dell’India nell’Oceano Indiano. Gli atolli, piccoli e rari gioielli dalle splendide spiagge con acque cristalline e dalla vegetazione verde e rigogliosa, formano uno spettacolo mozzafiato per chi, arrivandovi in aereo, li ammirasse dal cielo.

Il clima delle Maldive

La posizione geografica dell’arcipelago è prossima all’Equatore e il clima è di carattere monsonico.
Dal mese di dicembre a quello di aprile il clima è caratterizzato dal monsone secco ed è facile trovare piogge deboli ma poco frequenti. In questo periodo e soprattutto dopo un breve acquazzone il cielo cambia colore immediatamente e diventa limpido e azzurro.
Il monsone umido caratterizza il periodo che va da maggio a novembre, con piogge torrenziali che risultano più frequenti e che possono durare alcune ore e talvolta giorni interi. Il cielo è spesso velato o soggetto a passaggi nuvolosi e soffia una brezza debole, a 5-10 nodi, ma può accadere che aumenti di intensità fino a 15-20 nodi e durare anche per giorni o settimane.

I mesi migliori per andare alle Maldive

Normalmente le Maldive non sono colpite dagli uragani trovandosi nella fascia tropicale equatoriale e le massime precipitazioni si possono trovare nel periodo del monsone umido, con 200–250 mm/mese, mentre in febbraio e marzo sono molto ridotte, con circa 50–80 mm/mese.
Gennaio e Aprile sono mesi di transizione, con precipitazioni che variano a seconda degli anni e che in generale sono intorno ai 160 mm/mese.
A metà maggio e a fine novembre cambia il monsone e quindi si verificano acquazzoni più forti con venti costanti o a raffica e che possono durare diversi giorni.

Le temperature

Le temperature medie variano tra i 26° e i 31° per tutto l’anno con leggere escursioni termiche giornaliere e notturne, sia nelle zone nord che in quelle sud dell’arcipelago.
Il mese più caldo è sicuramente quello di aprile, mentre i mesi più secchi e soleggiati sono febbraio e marzo, quindi i più indicati per chi voglia concedersi del relax e delle lunghe nuotate. La brezza monsonica è piacevole per sopportare le temperature più calde e aiuta ad attenuare l’afa. Per fare il bagno, infine, la temperatura dell’acqua oscilla fra i 28-29 °C, ma arriva anche ai 30-32 °C nelle lagune.