Martinica: quando andare nel “fiore dei Caraibi“? Quali sono i periodi migliori per godersi una vacanza su questa splendida isola delle Antille? Prima di partire bisogna tener presente che a Martinica ci sono due diverse stagioni: la stagione secca e la stagione delle piogge.
I mesi che vanno da giugno a novembre costituiscono la cosiddetta stagione delle piogge: durante questo periodo il clima di Martinica è umido e caldo, con possibilità di rovesci relativamente più frequenti.
Invece la stagione secca, che va da dicembre a maggio, presenta un clima molto più ventilato e un tasso di umidità sicuramente più basso rispetto alla stagione delle piogge. Quindi, a ben vedere, la stagione secca è anche la migliore per andare a Martinica. Ma questa corrisponde anche alla stagione turistica, caratterizzata da un considerevole rincaro dei prezzi.

Martinica: quando andareInoltre c’è da considerare che le differenze tra le due stagioni non sono così marcate come possa sembrare: Martinica infatti gode di un clima praticamente costante durante tutto l’anno, con temperature che vanno dai 21-23°C di minima ai 20-31°C di massima.
Allora la vostra scelta su quando andare a Martinica potrebbe essere determinata da altri fattori, come le feste e le manifestazioni che si svolgono annualmente su quest’isola, quasi tutte concentrare nella zona di Fort-de-France: Capodanno, Pasqua e il vivace Carnevale del Mardi Gras in assoluto le ricorrenze migliori.
In definitiva, se vi chiedete quando andare a Martinica la risposta è semplice: quando preferite!


Guide di viaggio correlate