Vienna, Wien, la capitale dell’Austria, una relativamente piccola nazione europea, ma con un passato da grande Impero, l’Impero Austro-Ungarico, che si riflette nei palazzi, nei viali, nell’architettura della città dove passeggiare rievoca gli antichi splendori.

Santo Stefano – Stephansdom

Il duomo di Santo Stefano ha origini antichissime, ma l’attuate edificio è il frutto di una ricostruzione dopo la 2° guerra mondiale, quando fu completamente danneggiata.
Bellissimo il tetto a maioliche colorate che formano lo stemma austriaco, l’aquila a due teste degli Asburgo,
Le due torri campanarie sono completamente diverse, quella nord tronca e tozza con la campana ottenuta dalla fusione di cannoni turchi, l’altra torre gotica, alta e slanciata misura oltre 135 metri e rappresenta un ottimo Belvedere, salendo 365 scalini.
Il duomo è grandissimo ed imponente, ma nella piazza in cui è ubicato non è possibile averne una visuale completa, neppure con le pareti a specchio della Haas-Haus che sorge a pochi metri con la sua architettura modernissima, in netto contrasto con il duomo e la piazza.

Hundertwasserhaus

Come anche un agglomerato,di case popolari, gestite dal comune ed affittate ai meno abbienti, possa diventare una simpatica attrazione turistica e far nascere una serie di piccoli negozi, bar chioschietti per i visitatori. L’architetto Hundertwasser progettò questa serie di case in modo da renderle allegre, colorate, con forme strane e senza spigoli, uniche nel loro genere. Le coloratissime decorazioni, le ceramiche ornamentali, le fontane, i giardinetti degli appartamenti ed il bar con il ruscello che esce dalla parete e scorre sul banco, tutto da vedere, in allegria e magari farsi venire la voglia di vedere il museo Hundertwasser.

Il castello di Schoenbrunn

La residenza estiva degli Asburgo (un patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO) è uno splendido esempio di arte barocca, completamente ricostruito nel’700 dall’imperatrice Maria Teresa su progetti di Niccolò Pacassi, è arredato in uno stile rococò molto lussuoso e prezioso.
Le 1.441 stanze sono decorate con stucchi in lamina d’oro, bellissime stufe in maiolica, lampadari di cristallo di Boemia, arredi provenienti da tutto il mondo. La sala cinese, la sala degli specchi, sono stati testimoni di alcuni degli avvenimenti più importanti della storia Europea degli ultimi secoli.
All’esterno un parco curatissimo con il Gloriette, La casa delle Palme, l’Orangerie, la Voliera, merita sicuramente una passeggiata, soprattutto in primavera.

Hofburg – Il Palazzo Imperiale

Schoenbrunn era il palazzo d’estate, ma per più di 700 anni, per la maggior parte dell’anno la sede dell’Impero Asburgico era Hofburg, sorto su un antico castello medioevale del 1200.
Si tratta in realtà di un complesso di edifici costruiti in epoche diverse, con diversi stili architettonici.
In pieno centro storico, la parte nuova del palazzo ‘abbraccia’ la Piazza degli Eroi Heldenplatz, la piazza esterna dell’Hofburg con due statue equestri.

Spanische Reitschule – La scuola di equitazione spagnola

A poca distanza dall’Hofburg merita sicuramente una visita questa scuola dove ancora oggi è possibile assistere agli allenamenti con i cavalli Lipizzani, unica al mondo in cui si pratica e si insegna ancora l’equitazione classica del Rinascimento.
Anche chi non è un appassionato cavallerizzo troverà estremamente interessante assistere agli esercizi mattutini di questi stupendi cavalli bianchi, eleganti e perfettamente addestrati per muoversi al tempo di musica, in completa sintonia con l’istruttore.

Maria Hilfer Strasse

La principale via per lo shopping a Vienna è sicuramente la Mariahilfer Strasse lungo la quale troviamo molti edifici notevoli dal punto di vista storico ed architettonico che rendono piacevole una passeggiata tra la gente, i bar, i ristoranti ed i negozi che affollano il percorso.