Quando andare nello Yucatan dipende unicamente da quali sono le vostre intenzioni: in questa penisola del Messico esistono due periodi ben divisi, quello estivo e quello invernale, ciascuno dei quali indicato per un particolare tipo di attività.

Il periodo estivo

Per andare nello Yucatan, il periodo estivo è indicato per coloro che hanno lo scopo principale di crogiolarsi al sole del Messico e godersi il Mare dei Caraibi: nei mesi che vanno da maggio a fine agosto, infatti, il clima è particolarmente caldo e umido, quindi durante il giorno è meglio stare al coperto di un ombrellone e relegare le uscite alla sera. In questo periodo ci possono essere acquazzoni violenti ma di breve durata.

Il periodo invernale

Yucatan il periodo migliore per andareDurante il periodo invernale, ovvero i mesi da ottobre a maggio le temperature dello Yucatan restano piacevoli, con occasionali giornate di freddo ma il tasso di umidità cala considerevolmente più in basso rispetto al periodo estivo. Ed è questo il momento ideale per partire alla scoperta dello Yucatan e delle testimonianze della cultura Maya.

Il mese migliore?
Decidere quando partire per lo Yucatan dipende dal tipo di vacanza ma forse il mese ideale è novembre: le piogge sono finite e l’alta stagione non è ancora iniziata. Se vi piace il mare, i bagni si possono fare praticamente tutto l’anno, visto che la temperatura del Mar dei Caraibi si trova nella forbice tra i 22° e i 28°, e in questo mese si si godono di più le escursioni alle antiche città Maya, come Tulum e Chichen Itza, che invece durante l’estate sono più faticose a causa dell’elevatà umidità. Se non si può partire a novembre, da tenere in considerazione è anche il mese di marzo.


Guide di viaggio correlate